Qualcuno ha appena inviato 1 miliardo di dollari in Bitcoin, pagato solo 3 dollari di tasse

Le transazioni back to back da un conto Xapo sono ammontate a oltre 1 miliardo di dollari. Il costo delle spese di transazione è stato di soli 3,54 dollari.

  • Due transazioni, a pochi minuti di distanza l’una dall’altra, hanno inviato oltre 1 miliardo di dollari in Bitcoin da un portafoglio Xapo a due indirizzi.
  • La commissione totale della transazione è stata spesa circa il prezzo di un caffè Starbucks.
  • È probabile che i fondi siano stati spostati per la custodia.

Nelle transazioni back to back di questa mattina, 45.671 Bitcoin (602 milioni di dollari) e 43.185 Bitcoin (570 milioni di dollari) hanno lasciato un conto Xapo Bitcoin Era ad altri portafogli.

Si tratta di oltre 1,1 miliardi di dollari in Bitcoin, e il tutto per una commissione di transazione totale di 3,54 dollari.

Anche se lo stesso conto ha inviato i fondi, sono andati a due diversi indirizzi sconosciuti

Non è insolito che i portafogli Xapo inviino grandi quantità di Bitcoin, ma di solito non così grandi. La settimana scorsa, ad esempio, 4.000 BTC e 1.000 BTC hanno lasciato i portafogli Xapo. Ma le dimensioni di queste transazioni fanno sembrare che.

„Ci sono molteplici ragioni per grandi trasferimenti criptati come questo: la più ovvia è che Xapo sta spostando fondi in depositi frigoriferi per la custodia“, ha detto il CEO di MyEtherWallet Kosala Hemachandra a Decrypt.
„L’altra ragione potrebbe essere che il proprietario di questi fondi è pronto a diversificare. Venendo dal lato dell’Ethereum, vorrei ipotizzare che il proprietario si stia preparando a trasferire i fondi all’Ethereum come ETH o utilizzando renBTC“.
Anche in caso di grandi transazioni, c’è sempre la possibilità che venga sfruttata una vulnerabilità di sicurezza.
Il portafoglio Bitcoin più segreto ha appena spostato quasi 1 miliardo di dollari

Il più grande portafoglio Bitcoin che appartiene ad un’entità o individuo sconosciuto ha recentemente spostato 101.857 BTC, per un valore di poco più di 933 milioni di dollari. Il trasferimento è stato notato per la prima volta da un sistema di tracciamento crittografico automatizzato…

Indipendentemente dal motivo, la stessa transazione non sarebbe possibile in una banca, almeno per un individuo. Mentre un bonifico ACH (Automatic Clearing House), che richiede giorni per la compensazione, sarebbe gratuito nella maggior parte delle banche, i clienti si troverebbero di fronte a limiti giornalieri e/o mensili.

Anche Chase Bank, che ha una politica molto generosa tra le banche, limita gli utenti a non inviare più di 25.000 dollari al giorno; l’invio di 1,172 miliardi di dollari richiederebbe 128 anni – e questo supponendo che Chase decida di rimanere aperta nei fine settimana.

Perseguire un bonifico bancario ha due vantaggi. In primo luogo, i trasferimenti nazionali possono di solito spostare fondi durante lo stesso giorno; in secondo luogo, i clienti possono inviarne di più. Chase Bank consente fino a 250.000 dollari al giorno per i conti personali, il che significa che ci vorrebbero solo circa 13 anni per inviare tutto quel denaro (supponendo, ancora una volta, che non ci siano weekend o vacanze)!

E, grazie a uno sconto per l’invio di fili online sul territorio nazionale, il costo minimo sarebbe di 117.200 dollari.